Come scrivere post ed articoli sponsorizzati

Partiamo dal presupposto che scrivere post ed articoli commerciali è lecito, è un mestiere, bisogna saperlo fare e non può essere improvvisato.

Detto questo chiariamo anche il fatto che scrivere post ed articoli commerciali ha un costo per lo sponsor e genera un ricavo per il publisher. Pertanto questa relazione va ESPLICITATA. Il lettore deve sapere che c’è un rapporto commerciale (genericamente un contratto) tra il publisher e lo sponsor.

Bene, ora passiamo ad alcune riflessioni utili a capire come scrivere post ed articoli sponsorizzati.

Prima regola: nello scrivere un post commerciale occorre considerare il “destinatario”, che possiamo individuare, dopo una lunga ed estenuante fase di studio e segmentazione in… uomo o donna! 😉

Come scrivere post e articoli sponsorizzati per il web
Come scrivere post e articoli sponsorizzati per il web. Photo credit: Contentholic

Scrivere articoli sponsorizzati per Uomo

Considera che un uomo acquista generalmente d’impulso, cerca una soddisfazione al proprio bisogno immediato, la sua decisione d’acquisto è spesso poco razionale. Anche se la moglie dirà che è una bugia immane, l’uomo… LAVORA, quindi non ha tempo, va di fretta, ergo il prodotto/servizio che sta cercando deve essere consumato in tempi rapidi! Ovviamente le istruzioni sono un optional, lui lo sa già utilizzare… Per quanto concerne fidelizzazione e fiducia siamo ai minimi sindacali: si affida poco a opinioni altrui, non approfondisce molto eventuali feedback negativi. Insomma se si fida subito ok, altrimenti difficilmente lo farà. Un uomo generalmente analizza rapidamente e con la prima impressione decide. Necessario avere un rimando al sito sempre aggiornato, graficamente accattivante, ben curato.

Scrivere articoli sponsorizzati per Donna

La donna, dati alla mano, influenza o controlla circa l’85% delle decisioni d’acquisto. Quindi, dimenticate tutto quanto detto sopra e concentratevi su di lei. E’ lei che sceglie, è lei che decide. A differenza dell’uomo la donna difficilmente acquista d’impulso, preferendo una metodologia più razionale e valutando l’utilità del prodotto/servizio nel medio lungo periodo. Per una donna non è importante la “velocità” del consumo, gli basta l’idea di aver acquistato il prodotto, l’attesa è essa stessa “godimento”. Fondamentali sono tutti i servizi di pre e post vendita: assistenza, garanzia, sostituzione, recesso, ecc. La donna non solo legge e valuta le recensioni altrui (costruendosi una propria opinione, raramente modificabile), ma spesso è molto propensa a recensire. Tende a fidelizzare un brand.

scrivere post e articoli sponsorizzati

Tipologia di cliente

Nello scrivere post o articoli sponsorizzati è utile “rispondere” con il post a domande che potenziali clienti ci potrebbero fare. Per fare questo nel migliore dei modi devi saper riconoscere 4 tipologie di cliente:

  1. Cliente “spontaneo”: vuole vivere un’esperienza, cerca un’offerta che dia emozioni, acquista d’impulso, quindi è fondamentale fornire una “call to action” (nel post o nella risposta. Es. “Acquista ora”, “Compralo Subito”, “Prenota online”).
  2. Cliente “competitivo”: vuole subito tutte le informazioni, i dati, predilige la sintesi: vantaggi, tempi di consegna, come utilizzare il prodotto sono informazioni imprescindibili. Tempo di acquisto (conversione) medio.
  3. Cliente “umanista”: ama aiutare gli altri, rendersi utile. E’ fondamentale mostrare i vantaggi del prodotto per lui ma soprattutto per la sua cerchia (famiglia, amici, comunità). Legge le recensioni ed i feedback di altri clienti. Crea ed anima la discussione. Tempo di acquisto medio-lungo.
  4. Cliente “metodico”: massima razionalità, richiede schemi, schede tecniche del prodotto, è spesso un “professionista” del settore o un attento conoscitore dell’argomento trattato. Assolutamente da evitare fornire informazioni superficiali o non verificate/verificabili! Pianifica tutto. Tempo di acquisto lungo.

Ovviamente, come sempre, sono consigli, dati dall’esperienza e non devono (ne vogliono) diventare dei “mantra”. La curiosità e la voglia di sperimentare nel nostro mestiere è spesso la chiave del successo, quindi… sempre mettere tutto in discussione!

Potrebbe interessarti anche:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here