In evidenzaUsi i social e stai cercando un lavoro? Attento a ciò che...

Usi i social e stai cercando un lavoro? Attento a ciò che pubblichi!

Autore del contenuto

Le informazioni che non scrivi nel tuo curriculum e che appaiono di te sui social sono quelle che ti rappresentano… quindi social si… ma facciamone buon uso! Tutto ciò che pubblichiamo di noi resta per sempre e ci racconta nel modo in cui noi scegliamo di essere raccontati.

Tutte le persone che cercano un nuovo lavoro compilano con grande zelo tutte le proprie esperienze lavorative con la speranza di colpire l’attenzione di qualche azienda e di essere chiamato per un colloquio conoscitivo.

Il curriculum vitae non basta

Il curriculum è ancora uno strumento attuale, tuttavia ha il suo limite proprio nella capacità di contenere le informazioni, che chi assume, valuta come necessarie o prioritarie. Probabilmente conosci bene questo documento formattato in Word che ti sei sforzato di compilare nel migliore dei modi e nel quale riponi troppe aspettative in merito a ciò che può farti ottenere. Un elenco di competenze, date e luoghi della tua storia professionale o di specifiche informazioni che ti riguardano. 

Il curriculum che compili ogni volta che ti presenti cercando una nuova occupazione ha il fine ultimo – per chi lo valuta – di trovare una buona scusa per scartarlo. 

Tuttavia, chi analizza questa minuziosa lista di vicende professionali spesso non vi trova  le informazioni essenziali e prioritarie che, di fatto, non possono essere desunte attraverso questo minuzioso elenco di dati tecnici.

In tutti i curriculum che ho avuto occasione di valutare, ho riscontrato che  i candidati mettono scrupolosamente  in ordine informazioni e dati, esperienze e skills ottenute,  in modo accurato e minuzioso  ed alcuni lasciano davvero trasparire tanta preparazione. Ma, alcuni contengono anche errori formali, grammaticali o di battitura. Può succedere a chiunque. Che sia scritto bene o male cambia poco: questi curricula sono pressoché inutili al fine di prendere una decisione convinta e ragionata.

E sapete perché? Sapete cosa manca?

Ciò che davvero interessa, quando si è valutati, è sapere chi sei, nel profondo. È essenziale sapere come agisci sotto stress, se sei aperto o particolarmente rigido sulle tue posizioni. Se sei  umile quanto basta per imparare e cambiare, se ti assumi la responsabilità dei tuoi errori, se dici esattamente quello che pensi. È importante sapere come gestisci i conflitti e le emozioni  e quanto ti limita il tuo ego. Se sei una persona che si fa guidare dall’entusiasmo e ha iniziativa o se una persona che aspetta che qualcuno magicamente risolva i suoi problemi. In definitiva questo documento scritto serve per sapere se ci si puo DAVVERO fidare  di te!

Come puoi immaginare, queste informazioni fondamentali in un curriculum non si possono scrivere senza apparire ridicoli o supponenti, o semplicemente bizzarri.

In realtà credo sia un gran peccato, perché sono esattamente queste le caratteristiche che fanno protendere per un candidato rispetto ad un altro. Ed è questo ciò che la maggior parte delle aziende cerca e di cui ha profondamente bisogno.

Il curriculum ha un ruolo ben connotato: è uno stimolo che, chi vuole essere assunto, lancia a chi ha bisogno di incrementare l’operatività e l’energia della propria azienda. Chi lo valuta, se ha davvero a cuore la propria attività, non può non fare il ragionamento appena espresso ponendosi queste domande: “Sarà utile alla mia attività? Sarà una persona della quale potrò  fidarmi?”

Il ruolo dei social network per chi cerca lavoro e per gli HR

Prima di invitare un candidato  ad un colloquio per verificarne  personalità e competenza, nel mondo del 2022 si ha una grande opportunità: si possono  fare indagini  molto accurate sulla persona che abbiamo deciso di incontrare.

Si può verificare la sua immagine e reputazione sui social network. Dalle cose che le persone pubblicano sulle varie piattaforme si capisce molto più di ciò che crediamo.

Visualizzare il comportamento, il carattere (se nelle relazioni sei scontroso o irritabile), se parli solo di te e quindi sei egocentrico. Se parli di politica o calcio e se prendi posizione.  

Se sei coerente con ciò che dichiari di rappresentare. Si può comprendere molto in base a quello che si pubblica e condivide e a come ci si esprime. Si può capire anche se si vuole essere “Clickbait” andando incontro ai gusti del momento, accaparrandosi tantissimi like. Dimostrando  quindi di voler piacere a tutti o al contrario mostrare una personalità definita e mantenere una posizione definita.

Si può capire dal profilo che stiamo analizzando se le posizioni difese fermamente hanno un fondamento etico, se sono basate solo su un tornaconto personale o se si è semplicemente  accecati  dalla poca propensione a mettersi  nei panni dell’altro.

Si evince se si è disposti  ad ascoltare e aiutare gli altri o se non si sanno gestire le critiche. Anche quando non c’è traccia alcuna di noi , non viene detto nulla, stiamo raccontando di noi qualcosa di molto importante. 

Possono essere sufficienti queste informazioni per decidere di assumerti o scegliere di non farlo.

Eppure, quasi nessuno si rende conto – quando si espone online – di essere un Brand che verrà valutato e scelto o scartato sulla base di migliaia di segnali che avvicinano o allontano un determinato pubblico.

Nel 2022 tu rappresenti il tuo Brand, che ti piaccia o no e, anche se non lo vuoi o non lo accetti. Lo sei per chi non ti conosce e ti osserva attentamente… ed essere un “sorvegliato speciale” rappresenta un privilegio e al tempo stesso una responsabilità importante verso tutti coloro che dalle nostre parole, i nostri pensieri, le nostre azioni saranno ispirati! 

Quindi pensiamoci prima di condividere con estrema superficialità qualcosa che ci rappresenta: li fuori c’è qualcuno che sta realizzando il “puzzle” della nostra personalità per capire davvero chi siamo!



Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Potrebbe interessarti






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!

Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.