I valori della buona “co-operazione”. I risultati del progetto di Confcooperative Lazio Nord.

Articolo in collaborazione con Confcooperative Lazio Nord

Si è tenuto mercoledì 29 novembre, presso la cooperativa agrituristica Villa Ione a Vetralla, l’evento conclusivo del progetto “Co-operazione economia e occupazione” di Confcooperative Lazio Nord, in occasione dell’Assemblea annuale dell’Associazione.

Scuole e “co-operazione”

Durante la mattinata, i ragazzi delle scuole che avevano partecipato alla parte formativa sulla “cooperazione”, hanno potuto mettere a frutto quanto appreso in classe, approfondendo la conoscenza degli elementi tecnici attraverso il racconto e la condivisione. Gli studenti sono stati coinvolti attraverso giochi di ruolo sulla cooperazione, imparando ad utilizzare gli strumenti di democrazia partecipata, integrazione e multifunzionalità tipici delle cooperative.  I giovani studenti hanno dato origine, in piena autonomia, a vere e proprie cooperative scolastiche per costituire le quali hanno imparato ad avvalersi dello strumento assembleare. Gli alunni divisi per classi hanno saputo istituire un vero e proprio consiglio di amministrazione, hanno imparato insieme a redigere uno statuto ed un atto costitutivo, dandosi degli obbiettivi e dei principi comuni. Divisi in sottogruppi in base alle classi di appartenenza, hanno preso dimestichezza a trattare i vari aspetti della materia affrontata, dando prova in molti casi di grande capacità di dialogo e collaborazione. Tutto questo è avvenuto con la presenza divertita di genitori ed insegnanti. 

I ragazzi delle scuole e di rimando anche le famiglie hanno potuto acquisire e sperimentare efficacemente le conoscenze di base per apprendere il funzionamento di un’impresa cooperativa e che attraverso l’educazione ad una cooperazione sana e allo sviluppo di capacità relazionali che siano di stimolo all’autoimprenditorialità in rapporto con il mercato è possibile contribuire a creare ricchezza e migliorare le condizioni sociali di un territorio. 

Una menzione speciale alle scuole di Antrodoco, Rieti, Bolsena, Vetralla, Viterbo, particolarmente attente nel coinvolgere attivamente i ragazzi.

Confcooperative Lazio Nord incontro alunni scuole

Sportelli informativi Confcooperative Lazio Nord

L’Assemblea annuale è stata l’occasione per fare il punto di un’altra importante iniziativa del progetto “Co-operazione economia e occupazione”, l’attivazione degli sportelli informativi a Viterbo e Rieti. Le attività degli sportelli informativi hanno permesso di portare a conoscenza delle persone le possibilità offerte dall’imprenditorialità di tipo cooperativo, nonché ottenere informazioni sugli strumenti forniti dalla Regione nell’ambito dei bandi pubblici con particolare riferimento alle azioni di sostegno al lavoro e allo sviluppo. Anche molti cooperatori hanno potuto fruire di questo servizio e lo hanno trovato utile soprattutto per quanto riguarda le opportunità di aggiornamento e di partecipazione ai bandi regionali per ammodernamenti aziendali. Gli sportelli hanno fatto registrare un successo superiore alle aspettative, ben 230 le schede di richiesta informazioni, 150 a Viterbo e 80 a Rieti.

L’Assemblea annuale di Confcooperative Lazio Nord

L’assemblea annuale, svoltasi nel pomeriggio , è stata l’occasione per ribadire i concetti di novità, innovazione, confronto. Fondamentale il coinvolgimento delle cooperative attive nei territori di Viterbo e Rieti, che hanno sponsorizzato l’evento ed hanno partecipato al progetto “Co-operazione”. Con loro si sono stabilite le esigenze di spazio per la costruzione dei tavoli di lavoro e per la conclusione ludica della giornata dedicata alle degustazioni dei prodotti tipici rappresentativi di entrambe le province di riferimento.

Al posto della classica assemblea, con la relazione del Presidente, 7 tavoli di discussione, che hanno caratterizzato l’assemblea mettendo a confronto i dirigenti provenienti dai diversi settori del mondo della cooperazione. Dall’agroalimentare alla pesca, dal welfare al lavoro e ai servizi fino al credito cooperativo, passando per le cooperative che stanno dando un contributo importantissimo al rilancio e allo sviluppo delle zone del centro Italia colpite dal terremo negli anni scorsi.

Confcooperative Lazio Nord Assemblea
Confcooperative Lazio Nord Assemblea

Questi momenti di incontro e discussione sono stati notevolmente costruttivi e molto apprezzati dai partecipanti in quanto aperti. I rappresentanti delle cooperative, dopo un primo momento di dibattito con i partecipanti al tavolo tematico di riferimento, hanno infatti gradito la possibilità di spostarsi tra i vari tavoli, opportunità che ha permesso di godere di momenti di maggior confronto con altre realtà rilevando insieme alcune problematiche e condividendo spunti per possibili soluzioni facendo intravedere anche il possibile fiorire di nuove collaborazioni.

Al termine delle discussioni i rappresentanti di ciascun tavolo hanno presentato i risultati raggiunti tramite i predetti tavoli di discussione ed hanno messo in luce problematiche comuni e possibili soluzioni da raggiungere lavorando insieme.

Dopo la discussione dei tavoli tecnici si è dato spazio alla valorizzazione delle produzioni territoriali prodotti di eccellenza di alcune cooperative del settore agroalimentare. In stretta collaborazione con le cooperative del territorio è stato allestito uno spazio di degustazione e conoscenza delle eccellenze enogastronomiche ed è stato possibile esaltare le tipicità produttive di Rieti e Viterbo, fiori all’occhiello della nostra Regione. Goliardicamente si sono messe a confronto famosi prodotti tipico delle due province: le DOP Tuscia e Canino con l’olio DOP Sabina, La patata di Leonessa e quella IGP Alto Viterbese, la lenticchia di Onano e quella di Rascino, la castagna DOP di Vallerano e il marrone antrodocano DECO, i formaggi dell’Alto Viterbese e quelli di Cittareale. Inoltre sono state valorizzate anche altre eccellenze quali: la nocciola romana DOP, il pecorino romano DOP, il coregone del lago di Bolsena, il guanciale di Amatrice e i liquori dell’Azienda agrituristica Villa Ione che ha ospitato l’evento.

Bruna Rossetti Presidente Confcooperative Lazio Nord
Bruna Rossetti Presidente Confcooperative Lazio Nord

A dimostrazione della viva partecipazione, si evidenzia che hanno dato un contributo economico per la realizzazione dell’iniziativa, le seguenti strutture: Consorzio Il Mosaico, dalla Coop. Lhasit, dal Coop. Centro Studi Criminologici, dalla Coop. Agricola Villa Ione, dalla Coop. Di Comunità Ri-Scossa, dalla Coop. Velinia e dal Consorzio CORAV.

Le istituzioni con le quali si è collaborato e che hanno patrocinato l’iniziativa sono state la Camera di Commercio di Viterbo e i comuni di: Viterbo, Caprarola, Vallerano, Capranica, Canino, Montefiascone, Villa San Giovanni in Tuscia, Antrodoco, Borgo Velino, Cittareale, Micigliano e Borbona.

Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.